1
Frutta secca: proprietà, valori nutrizionali e caratteristiche Foodgoncino
Frutta secca: proprietà, valori nutrizionali e caratteristiche Foodgoncino

La frutta secca una valida alleata per la nostra salute. Consigliata da tutti i nutrizionisti, è bene consumarla giornalmente in piccole quantità.
Ma scopriamo tutte le sue caratteristiche, proprietà e valori nutrizionali.

Le varietà di frutta secca

Esistono vari tipi di frutta secca e si possono dividere in due categorie:

  • A guscio o frutta oleosa, ricca di grassi e povera di zuccheri
  • Polposa o frutta non oleosa, disidratata, ricca di zuccheri e povera di grassi

La frutta secca a guscio

Questa varietà di frutta secca, lo dice il nome stesso, comprende tutti quei frutti che hanno il “guscio”, ovvero mandorle, arachidi, noci, pistacchi, pinoli, castagne.
È conosciuta come “oleosa” proprio perché ha un alto contenuto di grassi insaturi e polinsaturi, ricca di Omega-3 e Omega-6 che abbassano i livelli di colesterolo nel sangue, riducendo il rischio di malattie cardiovascolari.
Oltre ad essere fonte di grassi buoni, questa varietà di frutta secca è anche ricca di proteine, circa il 12/13% per 100 grammi, perfetta per chi segue una dieta ad alto apporto proteico.
Non solo: è anche ricca di vitamine B ed E, di cui sono note le proprietà antiossidanti, di sali minerali come magnesio, potassio, ferro, rame, fosforo, calcio, di fibre e gluten free.

Frutta secca polposa

Questa varietà è conosciuta come non oleosa, proprio perché a differenza di quella a guscio è povera di grassi e ricca in carboidrati.
Essa comprende infatti: datteri, fichi, albicocche, prugne e uva passa.
Ricca di fibre, ad alto contenuto di zuccheri, di sali minerali e vitamine ma anche potassio e magnesio, la frutta secca polposa è indicata per chi segue una dieta ad alto contenuto di zuccheri, ma anche come energizzante prima o dopo l’allenamento fisico.

Frutta secca: come e quando consumarla

La frutta secca è un vero e proprio superfood, ricco di vitamine, minerali e grassi buoni. Per questo è altamente consigliata e somministrata da tutti i nutrizionisti, come snack e spezzafame lontano dai pasti.
Infatti, viene consigliata e inserita soprattutto a merenda o colazione, perché ha un potere saziante in quanto la digestione avviene più lentamente.
La quantità indicata è strettamente personale ed è relazionata al peso specifico di ogni persona, ai macronutrienti e al tipo di dieta che si sta seguendo.

Chi può mangiare la frutta secca?

Il consumo di frutta secca è indicato proprio per tutti (tranne per gli allergici, ovvio!), grandi e piccini.
Gli sportivi la assumono di solito al mattino, a colazione accompagnata da yogurt o fette biscottate con marmellata, oppure dopo l’allenamento.
Una importante ricerca del Barcelona Institute for Global Health inoltre rivela che la frutta secca incrementa le funzioni cognitive del nascituro se assunta dalle mamme in gravidanza in modo regolare.
Indicata anche per chi ha alti livelli di colesterolo, poiché abbassa questi livelli riducendo il colesterolo.

Gli utilizzi in cucina della frutta secca

Con la frutta secca si possono davvero fare tante cose in cucina!
Molto utilizzata nei dolci, ma anche nei i piatti salati e non solo.
Le mandorle ad esempio, sono utilizzate per realizzare degli ottimi amaretti, oppure tritate per realizzare la famosa torta Caprese o ancora vengono utilizzate per la ricetta del pollo alle mandorle.
Con i pistacchi invece si possono decorare un’infinità di dolci, oppure tritarli finemente per realizzare la farina di pistacchi da utilizzare per pasta frolla al pistacchio, torte o biscotti al pistacchio.
Infine, con tutta la frutta secca oleosa si possono realizzare degli ottimi burri di frutta secca, fatti in casa, senza conservanti, sale, zuccheri o olii aggiunti, tutti naturali da gustare con fette biscottate, pancake, gelato, yogurt o anche al cucchiaio.

Visita la nostra sezione interamente dedicata alla frutta secca e acquista la tua preferita!

1 commento

  1. admin 12 Aprile 2023

    Grazie per questa pubblicazione così utile.

Lascia un commento

X